Capitolo 1

Il fantastico ritrovamento

 

Era un lunedì mattina d'autunno, quando un uovo venne trovato davanti alla porta di Net-prime, suscitando la curiosità generale dei presenti.

Tutti si chiesero cosa farne, e viste le temperature polari di quei giorni, la decisione fu unanime: portare quello strano uovo blu, e il suo probabile ospite, al caldo all'interno dell'ufficio. Come aveva fatto a giungere fin là?

L'uovo attirava l'attenzione di chiunque, ma provocava anche una certa impazienza, perchè nessuno sapeva cosa ci fosse all'interno, e tutti, ma proprio tutti, volevano assolutamente scoprirlo!

 
Continua...

Capitolo 2:

Il coraggio dell'inquilino

 

In effetti il misterioso uovo conteneva davvero un ospite al suo interno! Un ospite che al sicuro nel suo rifugio ascoltava tutto quello che succedeva intorno a lui, curioso e allo stesso tempo spaventato da un mondo che non conosceva.

Quella mattina c'era più rumore del solito all'interno dell'ufficio, tutti chiacchieravano e ridevano: nel tentativo di avvicinare l'orecchio per origliare meglio, l'ospite ruppe l'uovo… non aveva fatto i conti con la sua stazza, aumentata negli ultimi giorni!

Un po' impaurito per quello che lo attendeva, l'inquilino cercò di temporeggiare fino al momento in cui capì che la sua uscita dall'uovo sarebbe stata inevitabile. A quel punto... fece un bel respiro, si fece coraggio, stropicciò le alette e balzò fuori.

 
Continua...

Capitolo 3:

La sorpresa nell'uovo

 

L'uscita dall'uovo fu meno traumatica del previsto, tranne per i primissimi secondi in cui l'ospite si trovò circondato da otto paia di occhi e da quattro bocche che subito iniziarono a fargli domande:

«Chi sei?», «Da dove vieni?», «Sei un drago?», «Hai poteri magici?», «Sputi fuoco?», «Hai fame?»

Eh sì, avete capito bene! L'uovo conteneva proprio un draghetto verde e blu che a forza di sentire le voci degli umani dall'interno del guscio, aveva imparato a parlare come loro.

 

 
Continua...

Capitolo 4:

Il mistero svelato

 

I giorni di attesa erano finiti, e il mistero dell'uovo era finalmente svelato! Il draghetto, dopo aver fatto una scorpacciata di merendine, raccontò la sua storia. 

Qualche mese prima un contadino aveva dissotterrato involontariamente l'ovetto, e lo aveva gettato nel fiume.

Così il piccolo drago si era lasciato cullare prima dalla corrente, poi, una volta giunto a riva, aveva cominciato a essere sospinto dalle raffiche di vento fino alla porta di Net-prime.

«Che storia interessante!» Esclamarono tutti. In poco tempo si erano affezionati al drago, e decisero di tenerlo con loro. Ma bisognava dargli un nome! «Un personaggio così insolito e simpatico cosa può mai diventare? Una mascotte che ci rappresenti e ci accompagni in quello che facciamo. Benvenuto Nippì!»

 

 
Continua...

Capitolo 5:

La curiosità del drago

 

Nippì si rivela un draghetto molto curioso, e fin da subito inizia a girovagare per l'ufficio di Net-prime osservando con attenzione gli umani e tutte le strane cose attorno a loro.

“Prima o poi mi farò spiegare che cosa sono tutti questi aggeggi e soprattutto che cosa fanno gli umani pigiando tutto il giorno su quelle cose rettangolari, con tanti bottoncini e simboletti” disse.

 
Continua...

Capitolo 6:

Il riposo del guerriero

 

La prima settimana di Nippì in Net-prime è stata davvero intensa! Un sacco di cose nuove da scoprire, ed ambienti da esplorare. Il draghetto è molto fiero di essere una mascotte, per questo non si vuole perdere neanche un secondo di quello che succede in ufficio.

In un batter d'occhio arriva il week end, e la stanchezza si fa sentire...infondo Nippì è ancora piccolo e ha bisogno di dormire molto. Quando tutti se ne vanno a casa, lui si beve un buon tè caldo, e poi via a letto! Non c'è cosa più bella della sua coperta colorata. 

Due giorni pieni di riposo per recuperare le energie sono più che sufficienti: una nuova settimana carica di avventure aspetta il nostro amico drago.

 
Continua...

Capitolo 7:

La passione per il Web

 

Gli umani non fanno neppure in tempo a sedersi, rientrando a lavoro dopo il week end, che Nippì li assale perchè non ne può più e vuole sapere che cosa facciano tutto il giorno davanti ad un computer. A rispondere sono Giorgio, Simone e Simone Junior: «Noi siamo programmatori!» «Programmatori? E di cosa?» chiede Nippì. «Di codici».

Che confusione! Nippì fa del suo meglio, ma fatica a capire di cosa si parli, così per aiutarlo gli viene mostrato il risultato finale del duro lavoro di un programmatore; siti web, app mobile, piattaforme di e-commerce, app personalizzate su misura per i clienti... «Che meraviglia! Siete come dei maghi» esclama Nippì.

E in effetti è proprio così.

 
Continua...

Capitolo 8:

Il mondo del Digital

 

Le scoperte di Nippì non finiscono mai. Dopo aver visto un mare di siti web, una domanda ha cominciato a frullargli in testa: «Come fate a trovare il sito che volete? Ce ne sono così tanti!» 

Prontamente Elisa risponde: «A questo ci penso io. Hai mai sentito parlare di SEO, Google AdWords, Email Marketing

Certo che no! Nippì è un draghetto giovane, ma con tanta voglia di imparare e di capire come funzionano le cose. Dietro le quinte di un sito, o di una pagina aziendale social ci sono studi e ricerche, pianificazioni, strategie e obiettivi da raggiungere per farsi sentire nel web.

È tutto interessante, ma quante cose da sapere... Non si può di certo improvvisare!

 
Continua...

Capitolo 9:

La bellezza della Grafica

 

A Nippì ormai non sfugge niente: quando guarda un sito web o un catalogo, si accorge che ogni cosa ha una sua struttura, dei colori e delle immagini precise.

«Sto cominciando a capire come funziona, e sono quasi sicuro che ci sia uno di voi dietro a questo lavoro.» «Hai indovinato!» Risponde Sara, che si occupa della comunicazione grafica di Net-prime. 

Impostare un layout usabile, accostare colori e font giusti, migliorare la qualità di un'immagine, sono aspetti che fanno la differenza in ogni progetto.

«Caspita! Un universo meraviglioso, ma che difficile incontrare il gusto di tutti.»

«È questo il bello. Benvenuto nel mio mondo!»

Continua...

Capitolo 10:

Il compleanno di Net-prime

 

«Dieci anni? Allora bisogna festeggiare!»

Nippì è felicissimo perché dopo aver imparato tanto, finalmente può essere utile: Net-prime compie dieci anni di attività e i preparativi per la festa hanno messo in subbuglio tutto l'ufficio.

Il draghetto si aggira tra i computer trasportando festoni e ghirlande, finché si accorge della torta: enorme, ricoperta di panna e frutta. Mancano solo le candeline!

Dopo averle sistemate ed accese, ognuno si guarda intorno... «Dove sarà sparito Nippì?» Ecco la sorpresa: la mascotte sbuca all'improvviso dalla torta scatenando le risate di tutti. Buon compleanno Net-prime!

Continua...

Capitolo 11:

Dolcetto o Draghetto?

 

31 ottobre, anche in Net-prime si festeggia la ricorrenza più terrificante dell'anno: Halloween!

Nippì si guarda intorno perplesso, vede solo zucche intagliate, candele nere e tanti dolcetti. La curiosità è troppa: «Cosa state facendo?»

«Questa è la notte dei morti, dei mostri, delle streghe e dei fantasmi!» Risponde Luca. "Che fifa!" Pensa Nippì. "Non uscirò da qui per nessuna ragione." Ma i ragazzi, dopo essersi accorti della paura del draghetto, gli spiegano che si tratta solo di una festa in cui tutti si divertono e vanno di casa in casa a chiedere 'Dolcetto o scherzetto?'.

Questo basta per far passare il timore a Nippì, che corre a travestirsi per partecipare alla serata a suo modo, chiedendo: «Dolcetto o Draghetto? Felice Halloween!»

Continua...

Capitolo 12:

Le lunghe passeggiate

 

L'autunno piace tanto a Nippì, perché non è ancora molto freddo, e perché è ghiottissimo di castagne.

Ma la cosa che adora di più è passeggiare tra gli alberi rossi, gialli, arancioni, e tuffarsi nei mucchi di foglie. Spesso, quando splende il sole, si incammina tra i campi sparendo per pomeriggi interi. Quando torna ha sempre con sé un regalino per i suoi amici: una ghianda, delle bacche, una piccola zucca...persino qualche tubero!

Di certo grazie a Nippì il buonumore -e le piante- in Net-prime non mancano mai.

Continua...

Capitolo 13:

L'inverno è arrivato

 

Nippì non ama il freddo, per questo quando arriva l'inverno si rintana sotto la sua coperta colorata, e guai a chi gli chiede di uscire!

Come fare ad attirare fuori quel drago pigrone? Le feste sono passate e per un po' nessuno potrà utilizzare la scusa del cibo o delle vacanze come esca. Pensa e ripensa, ecco l'idea! Trascorrere una giornata sulla neve.

Nippì è sempre pronto quando si tratta divertirsi, ma questa volta il freddo ha la meglio, così la mascotte propone un piano alternativo: quattro chiacchiere al calduccio davanti ad una tazza di cioccolata calda con la panna.

«Approvato! Ci riproveremo a carnevale...»

Continua...

Capitolo 14:

Il drago innamorato

 

Anche se il caldo non è arrivato, Nippì ha di nuovo voglia di uscire, è distratto e misterioso.

Tutti si chiedono cosa gli stia succedendo, e sono preoccupati per lui. «Che stia male?» «Che non mangi abbastanza?»

Con pazienza in ufficio ognuno si prende cura della mascotte cercando di capire quale segreto nasconda, fino al 14 febbraio, quando tutto diventa chiaro: Nippì si è innamorato! Durante una delle sue passeggiate ha incontrato una bellissima draghetta arancione che gli ha fatto perdere la testa. 

Chi sarà questa nuova fiamma?

Continua...

Capitolo 15:

La festa di San Patrizio

 

Che a Nippì piacesse divertirsi ormai era chiaro a tutti, ma da quando ha scoperto la festa Irlandese di San Patrizio, dà il meglio di sè.

Alla base di tanto entusiasmo, oltre all'amore per i trifogli e per la torta di mele, c'è un obiettivo ben preciso: scoprire dove finisce un arcobaleno! Chi meglio di un Leprechaun glielo potrebbe mostrare?

I Leprechaun sono folletti che custodiscono una pentola piena d'oro nascosta alla base dell'arcobaleno, perciò Nippì vuole a tutti i costi incontrarne uno. Così la sera del 17 marzo, per attirarli, prova a lasciare un bicchiere di latte sulla finestra... Speriamo funzioni! 

Continua...

Capitolo 16:

Le uova di Pasqua

 

Insieme alla primavera è arrivata anche la Pasqua, e Nippì vuole stupire la sua draghetta con qualcosa di goloso. Così comincia la ricerca. «Che cosa cerchi?» Chiedono i presenti, incuriositi. «Una gallina enorme che possa darmi un uovo di cioccolato gigante da portare alla mia draghetta!» «Non ti preoccupare, ci pensiamo noi.» Rispondono i ragazzi.

Meglio lasciar perdere l'idea della gallina, e andare subito nella cioccolateria del paese, il posto ideale per chi ha voglia di cioccolato. Eccolo lì! L'uovo più grande che si sia mai visto, pronto per essere impacchettato. Nippì non sta nella pelle, lo prende e si precipita dal suo amore di colore arancione. Buona Pasqua a tutti! 

Continua...

Capitolo 17:

Il parco in primavera

 

Anche se la primavera fatica a farsi avanti, Nippì non si lascia fermare da niente e nessuno, nemmeno dalla pioggia!

Ama troppo andare al parco, soprattutto insieme alla sua draghetta; si spingono a vicenda sull'altalena, corrono, si siedono su una panchina a riposarsi sotto agli alberi in fiore. 

In Net-prime tutti sono contenti nel vedere Nippì così felice, e ormai anche la sua nuova fiamma è entrata a far parte della famiglia. Ma... Un momento! Questa draghetta non ha ancora un nome! Cosa stiamo aspettando?

To be continued...
Non vuoi perderti le prossime avventure?
Continua...